L’Università di Salerno valuterà le mascherine facciali ad uso medico

unisa

Arriva all’Università di Salerno la richiesta di un supporto scientifico per l’attività di valutazione mascherine facciali ad uso medico

Arriva all’Università di Salerno, dai vertici della Regione Campania e più precisamente all’Unità di Crisi Regionale per l’Emergenza Epidemiologica da Covid-19, la richiesta di un supporto scientifico per l’attività di valutazione delle caratteristiche tossicologiche e di efficienza di mascherine facciali ad uso medico.

L’attività di valutazione è stata chiesta in particolare ai seguenti laboratori dell’Ateneo salernitano: Laboratorio SEED, Ingegneria sanitaria ambientale, del Dipartimento di Ingegneria Civile; Laboratorio di Microbiologia, del Dipartimento di Chimica e Biologia; Laboratorio DiFarma, del Dipartimento di Farmacia.

All’Università di Salerno le valutazioni sulle mascherine

Visto il momento emergenziale e tenuto conto delle eccellenze scientifiche che disponiamo nei Campus Universitari della Valle dell’Irno, siamo certi che il Rettore, oltre a dare l’immediata disponibilità delle strutture richieste e delle risorse umane che serviranno a tale attività, provvederà, unitamente al Sindaco del Comune di Fisciano, a mettere in atto tutte le iniziative adeguate per la messa in sicurezza di tutto il personale impiegato, a partire dalla sanificazione e dalle successive pulizie dei luoghi interessati.

L’Università di Salerno è chiusa

È bene ricordarlo, l’Ateneo risulta chiuso su ordinanza del Sindaco di Fisciano del 15 marzo 2020, ordinanza parzialmente revocata con un nuovo provvedimento del 22 marzo 2020.


Le ultime notizie sul coronavirus

Coronavirus: le ultime notizie

TAG