Università di Salerno: si vota per il nuovo rettore. I candidati e come si vota

unisa

L’Università degli Studi di Salerno si avvia a scegliere il nuovo rettore. Stamani le operazioni di voto per il successore di Aurelio Tommasetti

L’Università degli Studi di Salerno si avvia a scegliere il nuovo rettore. Stamani alle 9, infatti, iniziano le operazioni di voto che consegneranno all’ateneo salernitano il successore di Aurelio Tommasetti.

Elezioni all’Università: i candidati per il ruolo di rettore

Cinque sono i candidati che aspirano a guidare l’università cittadina: Ciro Aprea, Mario Capunzo, Vincenzo Loia, Maurizio Sibilio e Genoveffa Tortora. I loro programmi, molto diversificati, puntano nella maggior parte dei casi ad una discontinuità radicale rispetto all’attuale governance dell’ateneo, in altri invece ad una prosecuzione delle politiche del rettore uscente, nonostante la presenza di alcuni punti programmatici innovativi.

Ciro Aprea

ciro-aprea

Tra le proposte di Ciro Aprea, docente di Ingegneria, spiccano la costruzione di nuove e capienti aule per contrastare la saturazione dei plessi oggi esistenti nel Campus, giudicati troppo poco spaziosi per le esigenze degli utenti, e la prosecuzione del dottorato in apprendistato, fondato sulla cooperazione tra aziende ed Università.

Mario Capunzo

Mario Capunzo

Di “rispetto delle persone” parla invece nel suo programma Mario Capunzo, già candidato alla massima carica dell’ateneo nel 2013. Per l’ex direttore della Facoltà di Medicina, le priorità per il nuovo rettore dell’Unisa dovranno essere l’apertura al corpo dei ricercatori e del personale amministrativo, evitando subordinazioni gerarchiche, l’istituzione di un fondo di perequazione che consenta una più equa ripartizione delle risorse tra i dipartimenti dell’ateneo.

Vincenzo Loia

Vincenzo Loia

Migliorare la vivibilità del Campus favorendo l’aggregazione, nonché migliorare la coesione del personale universitario attraverso una governance partecipata e che faciliti la programmazione sono invece i punti salienti del programma di Vincenzo Loia, informatico, ad oggi direttore del Dipartimento di Scienze Aziendali.

Mario Sibilio

Mario Sibilio

Il dialogo sia con il territorio che all’interno dell’ateneo rappresenta la chiave di lettura anche del programma di Mario Sibilio, direttore del Dipartimento di Scienze Umane e della Formazione, che propone, tra le righe del suo programma, anche il passaggio dal ranking alla qualità percepita.

Genoveffa Tortora

Genoveffa Tortora

Genoveffa Tortora, docente ordinario di Informatica sin dal 1990, farà leva invece sul confronto continuo con gli organi ministeriali per garantire un miglioramento del sistema Università.

Come si vota

Le operazioni di voto si svolgeranno sia oggi che domani: il regolamento elettorale prevede la necessità del raggiungimento di un quorum dato dalla maggioranza degli aventi diritto al voto. Il 3-4 luglio e l’8-9 luglio, date previste per il secondo e terzo turno di votazioni, nel caso in cui questo non dovesse essere raggiunto, il quorum sarà del 50% dei votanti. Il 15 e il 16 luglio saranno le date previste per un eventuale turno di ballottaggio.

Ecco i dati dell’affluenza del primo giorno di voto

I dati dopo la prima tornata elettorale

TAG