Cronaca

Università: trasporti insufficienti, studenti restano a piedi

FISCIANO. Quello di ieri è stato un venerdì nero per gli studenti dell’università di Fisciano residenti a Vallo del Diano che hanno impiegato 4 ore per fare ritorno a casa.

Tutti gli studenti erano muniti dell’abbonamento gratuito rilasciato dalla regione, ma come già accaduto nei giorni scorsi sui pullman è stato affisso il cartello “posti esauriti” e sono dovuti rimanere ad attendere i successivi bus.

La mancanza di posti a sedere ha costretto gli studenti provenienti da Vallo del Diano ad attendere dalle 18:00 il pullman delle 19:30 per poter giungere a salerno e da li prendere un nuovo pullman alle 20:10 per la volta di Vallo del Diano.

Sulla vicenda al giornale onda news il responsabile Codacons Roberto De Luca  ha dichiarato: «Nonostante le nostre proteste le cose non cambiano anche io ieri sono rimasto a terra e ho dovuto anche prestare i soldi per acquistare il biglietto ad alcuni ragazzi che avevano l’abbonamento gratuito, ma erano rimasti a terra e non avevano soldi in tasca. La ditta che svolge il servizio deve garantire a tutti la possibilità di viaggiare anche perché ha assunto un impegno con la Regione e deve garantire un servizio efficiente».

Il codacons, ha inoltre invitato gli studenti ha chiedere il rimborso del biglietto che son stati costretti ad acquistare per il tragitto di rientro a casa.

 

 

Articoli correlati

Back to top button