Valiante sfiduciato, gli ex consiglieri di Baronissi: “È stato disonesto”

comunebaronissi

Dopo la sfiducia a Gianfranco Valiante, parlano 5 ex consiglieri comunali, i quali contestato l'atteggiamento "disonesto"dell'ex sindaco di Baronissi

BARONISSI. Dopo la sfiducia a Gianfranco Valiante, parlano 5 ex consiglieri comunali, i quali contestato l’atteggiamento “disonesto”dell’ex sindaco di Baronissi.

“Valiante è stato disonesto, un sindaco non si decide a Salerno”: gli ex consiglieri parlando della sfiducia

Dopo il terremoto causato dalla sfiducia in Consiglio Comunale, 5 ex consiglieri hanno voluto precisare alcune cose dette dall’ex Sindaco Gianfranco Valiante. Franco Cosimato, Francesco De Simone, Angelo Notari, Agnese Coppola Negri e Livio Maranzano sono, infatti, intervenuti in conferenza stampa Al D’Bar. Franco Cosimato: «Sono contento dell’interesse sviluppatosi nel territorio sulla vicenda comunale. Non condividiamo l’affermazione ex sindaco di ieri in cui ci appellava come disonesti e traditori. Non possiamo permettere tutto ciò come cittadini con una certa integrità. Se qualcuno è stato disonesto è stato proprio il Sindaco».

«Sulla dichiarazione del sindaco che ci rappresenta disonesti ed ambiziosi – ha voluto poi intervenire Agnese Coppola Negri – vorrei dire che il disonesto è lui che in passato credeva di aver risolto problemi mai risolti. Il voto della sfiducia è stato convinto. Inviterei i cittadini a leggere la prima giunta del primo anno del sindaco Valiante, diversa ogni anno fino a quella che ha chiuso il mandato. Oggi giochiamo ad armi pari, non ci sono candidati che faranno campagna elettorale con soldi pubblici. L’errore del Sindaco è stato imporsi in tutti i luoghi e non ha consentito il dialogo vero col consiglio comunale. Un errore decidere a Salerno il candidato Sindaco, visto che decisioni simili vanno prese a Baronissi».

Le Cronache

TAG