Tragedia a Valle dell’Angelo, uomo muore mentre brucia le sterpaglie del suo campo

valle-dell-angelo-incendio-sterpaglie-morto-17-luglio

Stava bruciando delle sterpaglie nel suo terreno. Un uomo di 67 anni, Carlo Alberto Rubano, originario di Valle dell'Angelo è morto asfissiato.

Stava bruciando delle sterpaglie nel suo terreno, poi la situazione è sfuggita di mano. Un uomo di 67 anni, Carlo Alberto Rubano, originario di Valle dell’Angelo è morto asfissiato. La tragedia si è consumata nel piccolo comune di Piaggine. Il suo corpo, ormai privo di vita, è stato ritrovato nelle scorse ore, in località “Rosano” da un agente di polizia municipale ed un carabiniere forestale.

Shock a Valle dell’Angelo, 67enne muore mentre brucia delle sterpaglie

Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto, l’uomo stava bruciando delle sterpaglie in un terreno di sua proprietà. Il suo corpo è stato ritrovato nelle scorse ore. Sul luogo della tragedia sono intervenuti i sanitari del 118 che non hanno potuto fare alto che accertare il decesso del 67enne.

L’uomo, un infermiere in pensione, secondo gli accertamenti del medico legale, è morto per asfissia. La salma è stata restituita ai familiari per i funerali che si terranno  questa mattina alle 11 nella parrocchia di San Barbato. L’intera comunità è sotto shock per la notizia. L’uomo era conosciuto e benvoluto da tutti.

Il cordoglio del sindaco

“Siamo sgomenti per la morte di un nostro compaesano– dichiara il sindaco Salvatore Angelo Iannuzzi– un uomo legato alla sua terra, deceduto in un tragico evento proprio nel paese natio“.


Leggi anche:

TAG