Cronaca

Vallo della Lucania, positivo al Covid rinchiuso per 4 ore nella barella contenitiva: “Mi sentivo morire”

Coronavirus, il 66enne della frazione Pattano di Vallo della Lucania Bruno Mainente racconta la sua odissea da paziente Covid

Coronavirus, il 66enne della frazione Pattano di Vallo della Lucania Bruno Mainente racconta la sua odissea da paziente Covid. L’uomo è rimasto rinchiuso per 4 ore nella barella contenitiva.

Paziente Covid attende 4 ore nella barella contenitiva

I familiari del 66enne positivo al coronavirus, di fronte a episodi di desaturazione, hanno allertato i sanitari del 118. Sul posto è giunta una ambulanza attrezzata che avrebbe avuto indicazioni di trasferire il paziente al “San Luca”.

Nel nosocomio vallese, però, non può accogliere pazienti covid. I sanitari del 118, avendo avuto indicazioni in tal senso, hanno comunque lasciato l’uomo all’esterno del pronto soccorso.  È il presidio di Agropoli, allestito come covid hospital, a dover accogliere i malati ma in questa circostanza pare fosse saturo. 

«Mi sentivo come chiuso in un sacco di immondizia dove non entra più niente. Mi mancava l’aria, avevo difficoltà a respirare. Sono state ore da incubo. Neanche un cane si tratta così».

Fonte: Il Mattino

 

Articoli correlati

Back to top button