Cronaca
Trending

Morta di legionella dopo un intervento, dramma a Vallo della Lucania

Era tornata da una clinica di Arezzo la donna morta di Legionella all’ospedale di Vallo della Lucania. La 64enne in Toscana era stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico e nelle scorse ore è morta colpita da polmonite da legionellosi come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Vallo della Lucania, donna morta di Legionella dopo un intervento

Una donna di 64 anni era arrivata all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania in condizioni critiche a causa del batterio dopo essere stata ricoverata nella struttura sanitaria toscana. L’Asl di Salerno ha informato i colleghi dell’Asl Toscana per far avviare le indagini interne di rito.

Controlli che sono subito scattati in una clinica di Arezzo. La donna, originaria del Cilento, vi era arrivata lo scorso 14 novembre. È stata sottoposta ad un intervento chirurgico di protesi d’anca ed è stata dimessa dopo cinque giorni. La situazione, purtroppo, si è aggravata nel giro di poche ore. Dopo pochi giorni, infatti, la donna ha iniziato ad accusare febbre e successivamente difficoltà di natura respiratoria. Un quadro clinico che ha spinto i parenti della donna a rivolgersi all’ospedale di Vallo della Lucania.

Il ricovero e il decesso

A quel punto è scattato il ricovero presso l’ospedale San Luca dove è stata trasferita nel reparto di terapia intensiva per una polmonite che inizialmente ha fatto pensare al Covid, ma successivamente si è scoperto che si trattava di legionella. La donna, che non soffriva di patologie polmonari pregresse, si è aggravata nel giro di poche ore, morendo dopo tre giorni. La diagnosi è di polmonite provocata da legionella.

Redazione L'Occhio di Salerno

Redazione L'Occhio di Salerno: comunicati stampa, notizie flash, contributi esterni del giornale

Articoli correlati

Back to top button