Curiosità

Verza: un toccasana per le vie respiratorie e la pelle

La verza o cavolo verza, detta anche cavolo di Milano, è una varietà di brassica oleracea simile al cavolo cappuccio, ma a differenza di questo presenta foglie grinzose, increspate e con nervature prominenti si rivela un toccasana per l’intero organismo umano, anche se non tutti lo sanno.

È una pianta biennale con radice fittonante non molto profonda, possiede fusto eretto, di lunghezza raramente superiore ai 30 centimetri.

La palla, verde o rosso-violacea, non è molto compatta; le foglie interne sono bianco-giallastre.

Viene coltivata in varie zone d’Italia ed è un ortaggio molto conosciuto ma forse non tutti sanno che si tratta di un alimento preziosissimo per la nostra salute dal momento che tra le sue proprietà benefiche può vantare tanti effetti curativi, diuretici e nutritivi.

Basti pensare che gli antichi greci la consideravano addirittura una pianta sacra.

Fonte inesauribile di sali minerali e vitamine, è un ottimo ricostituente per il nostro organismo, nonché un importante alleato del nostro sistema immunitario: può essere associata come alimento nei periodi in cui si soffre di patologie respiratorie come bronchiti, allergie, tosse e asma, ma anche per le malattie dell’apparato digerente, dal momento che è ricca di folato.

Ma i grandi benefici della verza sono ravvisabili anche dai suoi decotti: l’acqua derivata dalla cottura, infatti, ha importanti proprietà analgesiche e antinfiammatorie per la nostra epidermide, perfetta per lenire infiammazioni e riassorbire i brufoli. Infine, l’alta presenza di vitamina K rende la verza un alimento incredibile per la cura dell’aterosclerosi e della pressione alta.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button