Via libera al Piano Ospedaliero Regionale: ecco cosa cambia in provincia di Salerno

ospedale sanità

Il Ministero della Salute ha approvato il Piano Ospedaliero della Regione Campania: ecco cosa cambia negli ospedali della provincia di Salerno

Il Ministero della Salute ha approvato il Piano Ospedaliero della Regione Campania: ecco cosa cambia negli ospedali della provincia di Salerno.

Arriva il piano ospedaliero regionale: ecco cosa cambia e cosa resta invariato in provincia di Salerno

Il Ministero della Salute ha approvato il Piano Ospedaliero Regionale della Campania che dovrà portare alla stabilizzazione di 1500 precari e all’attivazione di 10 nuovi pronto soccorso di primo livello per la rete di emergenza. In provincia di Salerno sembra che le cose non siano sostanzialmente cambiate, infatti, gli ospedali di Agropoli e Castiglione di Ravello sono stati riconosciuti ancora come zone disagiate: specialmente nel caso di Agropoli sono stati confermati 20 posti letto di medicina (in deroga) e ospiterà il centro diurno territoriale per i disturbi del comportamento alimentare.

Nocera Inferiore, Eboli, Battipaglia, Roccadaspide, Vallo della Lucania, Sarno, Sapri e Polla sono stati confermati come ospedali Dea di I Livello, mentre Oliveto Citra, Scafati, Mercato San Severino e Cava De’ Tirreni sono pronto soccorso di base. L’ospedale Tortora di Pagani invece resta ancora privo di emergenza.

 

TAG