Curiosità

Video hot, cantante condannata a due anni di carcere: ecco perché

E’ stata condannata a due anni di carcere in Egitto la bellissima e sexy popstar Shyma, 21enne, rea di aver realizzato un video in cui, in lingerie, “ballava” e mangiava una banana – e altro – davanti ad una classe di soli uomini: il gesto è stato giudicato avere un chiaro riferimento sessuale.

La canzone s’intitola “Andy Zoroof” (Ho dei problemi), ma dal novembre scorso la ragazza ce ne ha davvero, e grossi: infatti è stata arrestata proprio per via di quel filmato giudicato troppo provocante per la morale islamica e per la cultura tradizionalista del Paese.

Martedì 12 dicembre Shyma è stata condannata dal tribunale del Cairo a due anni di reclusione e alla multa di 10.000 sterline egiziane, pari a circa 480 euro. Stessa condanna per il regista del video, Mohamed Gamal. L’accusa per entrambi è “incitamento alla depravazione e all’immoralità”, ma potranno ricorrere in appello.

Le scuse

La cantante nei guai

La ragazza, lei stessa di religione musulmana, è stata vista leggere alcune pagine del Corano, mentre attendeva il pronunciamento della sentenza, completamente coperta da un niqab nero, il velo integrale che lascia appena visibili gli occhi.

Nei giorni scorsi, attraverso la sua pagina Facebook – che adesso è stata chiusa – Shyma si era scusata per il video, affermando che non pensava che avrebbe suscitato un tale scandalo e tali attacchi nei suoi confronti.

“Mi scuso con tutte le persone che hanno visto il video e sono rimaste turbate interpretandola nel mondo sbagliato”, aveva scritto Shyma, “Non immaginavo tutto questo sarebbe successo e che sarei stata oggetto di forti attacchi da tutti”.

Articoli correlati

Back to top button