Cronaca

Vigilia di Natale, a Salerno scatta la stretta sugli alcolici

Distributori self-service di bevande chiusi e niente brindisi dalle 16

Controlli serrati sugli alcolici a Salerno in vista della vigilia di Natale. Dopo due anni e mezzo di restrizioni legate al Covid, il prossimo 24 dicembre i salernitani torneranno liberamente al consueto “struscio”, la passeggiata mattutina/pomeridiana in centro accompagnata da brindisi di auguri. Per l’occasione, il Comune di Salerno ha deciso di applicare una stretta sulle rivendite self service di bevande e non solo come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Vigilia di Natale, stretta sugli alcolici a Salerno

Una festa senza eccessi: è questo l’obiettivo di Palazzo di Città. Nel capoluogo scatterà la chiusura delle rivendite self service di bevande e dalle 16 sarà vietato consumare in strada alcolici e bevande di ogni genere in contenitori in vetro. Niente brindisi in strada dunque in virtù della misura anti-vetro disposta dal sindaco Vincenzo Napoli.

In merito è intervenuto Claudio Tringali, assessore alla sicurezza“Ci sarà un maggiore controllo da parte della polizia municipale e delle altre forze dell’ordine. Si confida nel senso civico dei salernitani. L’auspicio è che si godano questa festa senza eccessi rispettando le regole del vivere civile. Ci sarà una maggiore vigilanza e controllo da parte della polizia municipale e delle altre forze dell’ordine. Il piano sicurezza  prevede una intensificazione dei controlli nelle zone della movida”.

Stop ai brindisi dalle 16

Dalle 16, dunque, stop ai brindisi su tutto il territorio comunale. Scatterà, infatti, il divieto di vendere per asporto e consumare su suolo pubblico bevande alcoliche, superalcoliche e analcoliche in bottiglie, bicchieri o comunque contenitori di vetro. Di conseguenza, sarà vietato abbandonare in modo incontrollato bottiglie e contenitori di vetro, pena una multa da 500 euro.

Articoli correlati

Back to top button