CronacaInchiesta

Vincenza Avola, residente ad Angri, coinvolta nell’omicidio del diacono

ANGRI. Risolto a distanza di 4 mesi, l’omicidio che vede coinvolto l’ex falso prete ‘’don Patrizio’’, diacono 61enne.

Gli artefici della ‘’rapina fallita’’ avvenuta nella dimora della vittima, situata a Monte San Biagio, in provincia di Latina, provengono da Torre del Greco.

Sei gli arresti: Aldo Quadrino, 53enne, imprenditore agricolo e mandante del raid, tratto in arresto ieri sera.

Gli altri cinque, nonché esecutori della rapina messa a segno il 9 gennaio scorso, sono stati rintracciati tra le province di Napoli, Caserta e Salerno. Tra questi figurano i fratelli Salvatore e Vincenza Avola, Torre del Greco, Antonio Imperato, Ercolano, Carmine Marasco, Torre del Greco e Salvatore Scarallo, napoletano.

Tratta in arresto ad Angri,cittadina di residenza, Vincenza Avola.

Articoli correlati

Back to top button