Nocera Inferiore, violazione della sorveglianza speciale: torna in carcere il boss Cuomo

Violazione della sorveglianza speciale: torna in carcere Michele Cuomo, arrestato dalla polizia nella notte tra sabato e domenica

Violazione della sorveglianza speciale: torna in carcere Michele Cuomo, arrestato dalla polizia nella notte tra sabato e domenica, per aver violato una delle prescrizioni che gli erano state imposte in precedenza, dal tribunale di Salerno.

Torna in carcere il boss Cuomo

L’operazione è stata condotta dagli agenti del commissariato di polizia di stato agli ordini del vice questore Luigi Amato, coordinati dal sostituto procuratore Angelo Rubano. Il 37enne nocerino è considerato dall’Antimafia di Salerno a capo di un gruppo criminale a Nocera Inferiore, circostanza per la quale si trova attualmente sotto processo, a seguito dell’inchiesta «Un’altra storia», con l’accusa di associazione di stampo mafioso. A seguito di un controllo, la polizia non avrebbe trovato Cuomo in casa, in un orario nel quale non avrebbe potuto uscire, ed in compagnia di altre persone.

Ma su questo aspetto l’indagine è ancora in corso, in quanto la violazione delle prescrizioni scatta anche se le persone in sue compagnia, risultano essere in possesso di precedenti penali definitivi. Dopo le formalità di rito, una volta trasferito in commissariato, Michele Cuomo è stato poi tradotto nel carcere di Fuorni, a Salerno.

TAG