Cronaca

Violenza a Sarno: pesta la ex e poi si taglia la gola

SARNO. Lite tra ex finisce in tragedia. L’ex compagno aggredisce la donna e poi tenta il suicidio. È successo ieri mattina in via Mortaro, l’ennesimo atto di violenza tra due ex conviventi con una storia complicata alle spalle. B. G. e la compagna hanno avuto l’ennesima lite ed è bastato poco che dalle parole si passasse subito ai fatti.

Durante il primo diverbio, la convivente, che aveva deciso di porre fine alle sue sofferenze lasciando l’uomo qualche tempo fa, dopo aver subito per l’ennesima volta aggressioni da parte di lui che non accettava il distacco, decide di denunciare il tutto ai carabinieri. Non è la prima volta che la coppia ha liti furibonde e che B. G. viene denunciato ai carabinieri in seguito ad aggressioni e violenze consumatesi all’interno delle mura domestiche.

Ma B. G., dopo aver appreso della denuncia, perde nuovamente le staffe. Stavolta non si contiene ed in pieno centro si scaglia nuovamente sulla ex convivente picchiandola selvaggiamente. Lei, impaurita, tenta invano di difendersi, e sarà poi medicata in ospedale per le contusioni e le escoriazioni.

Lasciata la donna ferita in terra, l’uomo corre dirigendosi verso la sua abitazione. Sentitosi messo alle strette dalla denuncia, decide di farla finita e di autopunirsi tentando il suicidio. Beve dell’acido muriatico e con lo stesso coltello tenta di tagliarsi la gola. In men che non si dica si scatena il panico e poco dopo l’uomo è condotto anche lui all’ospedale “Martiri del Villa Malta”.

Lei ha riportato ferite che sono state giudicate guaribili in cinque giorni, lui invece rischia grosso. Per ora la prognosi di B. G. è riservata ma le sue condizioni sono gravi. Per ora il personale medico non si pronuncia ancora

Articoli correlati

Back to top button