Cronaca

Violentarono una ragazza: solo quattro anni di carcere

SALERNO. Accusati di aver violentato una donna sulla spiaggia di Santa Teresa, due uomini sono stati condannati a quattro anni di carcere: condanne dimezzate, grazie al rito abbreviato.

La violenza

Il fatto risale al maggio del 2016. La donna 31enne, dipendente delle Ferrovie dello Stato, è stata violentata sulla spiaggia salernitana da due extracomunitari nella notte tra il 16 e il 17 maggio. La ragazza era sola sulla spiaggetta.

I due uomini dopo aver avvicinato la ragazza, l’hanno molestata ed uno dei due l’ha costretta a subire un rapporto sessuale completo.

L’intervento dei carabienieri

Trattenuta per tutta la notte, solo all’alba la donna è riuscita a contattare un amico per farsi soccorrere.

All’alba i carabinieri l’hanno trovata nella sua auto insieme ad uno dei due uomini, un marocchino di 38 anni, che l’aveva costretta a girovagare in auto tutto la notte.

L’altro uomo che dopo la violenza si era allontanato, è stato fermato, invece, due giorni dopo, dai carabinieri in piazza della Concordia.

La condanna per violenza sessuale

Quattro anni di carcere è la condanna comminata ai due extracomunitari accusati di aver violentato la ragazza.

Il pm Francesco Rotondo aveva chiesto complessivamente 18 anni di carcere: dieci anni di reclusione per uno ed otto anni per l’altro.

Potrebbe interessarti: http://www.salernotoday.it/cronaca/stupro-spiaggia-santa-teresa-condanna-due-stranieri-19-dicembre-2017.html?utm_source=dlvr.it&utm_medium=twitter
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/SalernoToday/123077434434265

I due uomini hanno chiesto il rito abbreviato che gli è valso come un sconto di pena.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button