Politica

Vitalizi: approvata la legge alla Camera, ora passa al Senato

Buone notizie per gli italiani sul fronte dei vitalizi. Il disegno di legge sull’abolizione dei vitalizi e sul trattamento pensionistico dei parlamentari con 348 voti a favore, 17 contrari e 28 astenuti è passato alla Camera e ora dovrà superare l’esame del Senato. Soddisfatti il Pd, il firmatario del testo l’onorevole Matteo Richetti, il Movimento 5 Stelle, la Lega, Fratelli d’Italia e Sinistra Italiana che hanno votato a favore.

Forza italia ha invece deciso di non partecipare al voto finale, infatti, secondo i forzisti il provvedimento sarebbe «incostituzionale e lesivo dei diritti degli italiani» perché a rischio per la retroattività ci sarebbero 20 milioni di pensioni, mente in dissenso rispetto al proprio gruppo Mariastella Gelmini e Daniela Santanchè hanno votato a favore. Anche Art. 1 – Mdp (Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista) ha deciso invece di astenersi per «manifestare estraneità al teatrino che si è messo in campo».

Inoltre, come riporta il Corriere.it, il disegno di legge prevede che anche le pensioni dei parlamentari e dei consiglieri regionali siano sottoposte per il loro calcolo al sistema contributivo, lo stesso già in vigore per i lavoratori dipendenti e basato esclusivamente sui contributi versati nell’arco della propria vita lavorativa. La norma inoltre, una volta approvata al Senato, si applicherà anche retroattivamente per gli ex deputati e senatori.

Dopo anni di dura lotta finalmente il popolo italiano potrebbe avere la soddisfazione di veder abolita la legge sui vitalizi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button