Salerno, diciassette anni fa la “Yasmina” si arenava sul lungomare

Yasmina-salerno-4-febbraio-2003-arenamento

Yasmina a Salerno, il 4 febbraio del 2003 l'arenamento della nave battente bandiera dello stato di Saint Vincent e Grenadine di proprietà di Quay Success

Diciassette anni fa la Yasmina faceva il suo arrivo a Salerno. Era il 4 febbraio del 2003 quando la nave merci si arenò nei pressi del lungomare di Tafuri dove sarebbe poi rimasta fino al successivo 15 settembre.

Yasmina a Salerno, diciassette anni fa l’arenamento della nave

Ad arenarsi fu la Yasmina Kingstown, battente bandiera dello stato di Saint Vincent e Grenadine di proprietà di Quay Success Ltd. A bordo c’erano i venti componenti dell’equipaggio. La nave stava per entrare nel porto di Salerno ma fece i conti con le avverse condizioni meteorologiche.


Yasmina-salerno-4-febbraio-2003-arenamento

 


Il mare trascinò la nave verso la riva facendola arenare nonostante il carico di 34 tonnellate di nafta, 160 tonnellate di nafta solida e 17mila litri di olio combustibile.

La rimozione della nave Yasmina

Da Napoli arrivarono due rimorchiatori ma per disincagliare la nave furono necessari anche due pescherecci e una draga per rimuovere la sabbia depositatasi sai lati dello scafo. Operazione andata a vuoto e così si ricorse all’ausilio di un altro rimorchiatore (Olanda) e di una draga. Dopo 169 giorni, durante i quali la nave diventò simbolo e attrazione, le operazioni di disincaglio terminarono e la Yasmina salutò Salerno.

TAG