Yacht affonda a Porto Cervo, marinario di Amalfi in salvo

porto-cervo

Il 12 agosto scorso uno yacht di 21 metri ha preso fuoco ed è affondato a Porto Cervo, a nord di Romazzino. A bordo si trovava un marinaio di Amalfi

Il 12 agosto scorso uno yacht di 21 metri ha preso fuoco ed è affondato a Porto Cervo, a nord di Romazzino. A bordo si trovavano otto persone, che si sono buttate in acqua e sono state raggiunte e tratte in salvo. Tra questi anche un marinaio originario di Amalfi, G.L., tratto in salvo. Stando a quanto appreso l’uomo, sulla quarantina, sta bene ma ancora provato per quanto accaduto.

Marinario di Amalfi in salvo

Per tutta la giornata lo yacht è rimasto alla fonda, a circa mezzo miglio a est dell’isola delle Rocche ma quando nel pomeriggio la famiglia a bordo ha deciso di salpare, provando a mettere in moto i motori, ci si è accorti subito di un problema. Così è stata decisa una veloce ispezione in sala macchine ma l’incendio si stava già sviluppando.

Gli otto naufraghi sono stati prima recuperati da uno yacht nelle vicinanze e poi affidati alla Guardia Costiera. La sala operativa della Guardia Costiera di Olbia aveva infatti inviato subito nella zona la motovedetta CP 894 ed il gommone GC B 77, di stanza a Porto Cervo.

 

TAG