Cronaca

Yele in liquidazione, l’incubo dei dipendenti: è disoccupazione

VALLO DELLA LUCANIA. Non hanno mai fine le brutte notizie provenienti dal “disastrato” mondo del ciclo dei rifiuti in Provincia di Salerno, l’ultima riguarda l’emanazione del decreto giudiziale per la messa in liquidazione della società Yele S.p.A., partecipata del CO.RI.SA4.

Liquidazione nonostante la Legge

Si è pensato bene di risolvere ogni problema con la messa in liquidazione, dove oltre un centinaio di dipendenti già vivono il dramma di non percepire lo stipendio da mesi e per i quali si apre lo spettro della disoccupazione e cosa ancor più grave il rischio di uscire definitivamente dal ciclo dei rifiuti regionale e provinciale. Tutto ciò nonostante una Legge Nazionale ed una Legge Regionale (Legge n. 26/2010 e Legge Regionale n. 14/2016) ne tutelino la salvaguardia del posto di lavoro.

Battaglia per un diritto costituzionale

È necessaria una battaglia di civiltà per un problematica che preannuncia gravissime ricadute sul piano sociale, che vedrà queste organizzazioni in prima linea, come già da tempo avviene, per la tutela di un diritto costituzionale, ovvero il posto di lavoro.

Salerno, 15 marzo 2018 Fp Cgil Fitcisl Uiltrasporti Erasmo Venosi Ezio Monetta Gennaro Scarano. Ai sensi dell’art. 6 della L. n. 412/91, la trasmissione della presente nota ha valore ufficiale. Firmata in originale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button