Cronaca

Scacco al clan de “i zi maist quelli di San Lorenzo”: quattro finiscono in manette

L'operazione dei poliziotti è avvenuta nella giornata del 17 novembre.

Scacco al clan de “i zi maist quelli di San Lorenzo” operanti a Sant’Egidio del Monte Albino: sono quattro gli arresti (di cui uno agli arresti domiciliari). L’operazione dei poliziotti è avvenuta nella giornata del 17 novembre.

Scacco a “i zi maist quelli di San Lorenzo: 4 arresti

Scacco al clan de “i zi maist quelli di San Lorenzo” operanti a Sant’Egidio del Monte Albino: sono finiti in manette in quattro (di cui uno agli arresti domiciliari). I provvedimenti sono stati depositati nella giornata del 17 novembre.

Il Tribunale del Riesame di Salerno, in parziale accoglimento dell’appello proposta dalla Procura, ha applicato per Galiano Luigi Salvatore, Fiamma Sabato e Tagliamonte Carmine la misura cautelare in carcere mentre per Attianese Rosanna è stata emessa la misura cautelare degli arresti domiciliari.

I quattro indagati sono accusati i reati di associazione a delinquere di stampo mafioso poiché affiliati al clan de “i zi maist quelli di San Lorenzo” operanti a Sant’Egidio del Monte Albino. Inoltre, sono contestati anche i reati di estorsione, detenzione e porto di armi ed altro.

Le indagini

In particolare, a Galiano Luigi Salvatore, il boss e promotore del clan, sono contestati i reati di estersione oltre ai reati di associazione a delinquere di stampo mafioso. Erano anche state ritenute insussistenti le esigenze cautelari.

Per Fiamma Sabato e Tagliamonte Carmine risulta il solo reato all’articolo 416-bis del codice penale, erano stati ritenuti insussistenti i gravi indizi di colpevolezza.

Per l’ultima indagata, della quale  si era ritenuta l’insufficienza di inidizi, il Tribunale ha confermato la mancanza di prove e ha ritenuto tale requisito sussistente in due distinti episodi estorsivi.

Articoli correlati

Back to top button