Cronaca

Abito indecente al Parco Archeologico di Paestum, turista viene rimproverata: “In un luogo di cultura bisogna coprirsi”

La ragazza non sarebbe neppure fatta entrare: "In un luogo di cultura bisogna coprirsi"

Singolare episodio avvenuto pochi giorni fa al Parco Parco Archeologico dei templi di Paestum: protagonista una turista che viene rimproverata per aver indossato un abito “indecente”. La ragazza, secondo quanto riportato da Salerno Notizie, non sarebbe neppure fatta entrare: “Il motivo? In un luogo di cultura bisogna coprirsi”.

Paestum, turista rimproverata per un abito “indecente” al Parco Archeologico

L’episodio sarebbe avvenuto pochi giorni fa nel Parco Archeologico dei templi di Paestum, dove la cantante Elisa Cipro non sarebbe fatta entrare perché vestita con abiti succinti che erano in evidenza le scollature e di conseguenza mettevano in risalto le sue forme.

Come se non bastasse la giovane, volto noto all’estero, è stata anche rimproverata.

La dichiarazione della cantante

La ragazza che vive e lavora in Inghilterra, avrebbe scattato alcune foto per raccontare quanto accaduto e denunciare l’esperienza avuta al parco sulle sue pagine del magazine Mow.

“Con indosso un pantalone lungo fino ai piedi, e un top, non mi è stato permesso di entrare. La motivazione? In un luogo di cultura bisogna coprirsi. Parole accompagnate da facce schifate che mi hanno fatto sentire fuori luogo. Ecco il benvenuto che mi ha riservato Paestum“.

Articoli correlati

Back to top button