Agropoli, incontro per una città a misura di bambini e giovani

AGROPOLI. Continua senza sosta e sempre con più impegno, entusiasmo e determinazione il lavoro del Meetup 5 Stelle di Agropoli ed il percorso partecipato finalizzato al coinvolgimento della cittadinanza tutta alla progettazione e realizzazione di una Agropoli migliore, che risponda alle reali esigenze degli agropolesi e lo faccia nel rispetto della legalità e della trasparenza. […]

AGROPOLI. Continua senza sosta e sempre con più impegno, entusiasmo e determinazione il lavoro del Meetup 5 Stelle di Agropoli ed il percorso partecipato finalizzato al coinvolgimento della cittadinanza tutta alla progettazione e realizzazione di una Agropoli migliore, che risponda alle reali esigenze degli agropolesi e lo faccia nel rispetto della legalità e della trasparenza.

«Non abbiamo progetti irrealizzabili, non ambiamo all’impossibile. Ciò che ci proponiamo è il ritorno ai principi di una sana politica per il bene di tutti», afferma convinto uno degli attivisti del Meetup che è stato tra i principali promotori dell’attività di coinvolgimento dei genitori agropolesi che porterà all’incontro di sabato 21 Gennaio dalle ore 15 alle 17 all’Oratorio Giovanni Paolo II, presso la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, Piazza della Repubblica, nel corso del quale tutta la cittadinanza potrà liberamente manifestare gli appelli, le lagnanze, le idee, i desideri, le esigenze per una Agropoli più a misura di famiglie e bambini.

Cultura, scuola, sicurezza, sport, spazi verdi, saranno i temi principali attorno ai quali la parola di ognuno potrà costituire il fondamentale tassello di un progetto di crescita reale del Comune cilentano ormai prossimo alle elezioni dopo ben due mandati in capo all’amministrazione Alfieri.

In questi giorni gli attivisti sono impegnati in un’attività di coinvolgimento che sia la più ampia possibile e a tal uopo si stanno confrontando già sul territorio con la gente attraverso una capillare diffusione di materiale informativo davanti alle scuole e ai luoghi d’interesse dei soggetti interessati ricevendo una risposta più che positiva e molto incoraggiante da parte degli interlocutori che sembrano non attendere altro da tempo.

«Le persone vogliono essere ascoltate, coinvolte, vogliono sentire di avere voce in capitolo, di non essere solo un numero, un voto, merce di scambio al momento delle elezioni. Ci riferiscono di essere stufe di essere considerate solo nel periodo elettorale, per poi essere dimenticate. Tutti chiedono una Agropoli più vivibile e per ottenere ciò tante cose potrebbero essere fatte meglio o almeno diversamente. Quali sono i problemi che una madre ed un padre vivono crescendo un figlio ad Agropoli?

Quali potrebbero essere le soluzioni? La scuola, la formazione, le aree verdi, lo sport, come potrebbero essere migliorate e rese fruibili da parte di tutti? A domande come queste si cercherà di rispondere sabato tutti insieme come in una grande famiglia in cui ognuno conta tanto ed è indispensabile», concludono gli attivisti del Meetup fra i quali si respira aria di grande coesione e determinazione.

Alcuni progetti per rendere Agropoli più vivibile sono stati già messi a punto dal Meetup nei mesi scorsi e resi noti sul loro sito www.agropoli5stelle.it ma essi puntano ad arricchire le loro idee con il prezioso contributo degli agropolesi, senza che ciò significhi entrare a far parte di un gruppo o essere costretti a dare un voto.

Democrazia è partecipazione e il Meetup Agropoli 5 Stelle invita solo a partecipare e lavorare insieme.

TAG