Angri, estorsione per la vendita di un macchinario: condannati Rega e Coppola a 5 anni di reclusione

estorsione

Estorsione in concorso ad Angri: arrivano le condanne per Rosario Rega e Luigi Coppola. I due avevano minacciato di morte la loro vittima

Estorsione in concorso ad Angri: arrivano le condanne per Rosario Rega e Luigi Coppola. I due avevano minacciato di morte la loro vittima.

Estorsione da 200 euro: arrivano le condanne

Rosario Rega e Luigi Coppola sono stati condannati a 5 anni di reclusione per estorsione consumata in concorso il 18 luglio 2016.

A causa i loro guai giudiziari è stata la mancata vendita di un macchinario. Per questo motivo, all’epoca dei fatti, i due minacciarono la loro vittima di morte, tentando di costringerla a versare circa 200 euro: il motivo è che la vittima stessa di era rifiutata di comprare un macchinario.

Secondo le accuse, Rega avrebbe minacciato anche di dar fuoco al mezzo di proprietà dell’uomo. In effetti, l’incendio ci fu ma il dibattimento non ha fornito elementi di colpevolezza per gli imputati. L’inchiesta era nata dopo la gambizzazione di Coppola, per strada, mentre si trovava proprio con Rega. Un regolamento di conti legato, pare, alla mancata vendita di quel macchinario e alla contestuale estorsione dei due.

TAG