Minacciarono e sequestrarono un uomo per soldi: nei guai una coppia

martello

Minacciarono e sequestrarono un uomo per ottenere i soldi di un sinistro stradale: alla fine, una coppia di Angri è finita nei guai e rischiano il processo.

ANGRI. Minacciarono e sequestrarono un uomo per ottenere i soldi di un sinistro stradale: alla fine, una coppia di Angri è finita nei guai e rischiano il processo. 

Richiesta di rinvio a giudizio per una coppia che minacciò e sequestrò un uomo con un martello

Una coppia di Angri è finita nei guai per aver minacciato e sequestro un uomo per soldi: per la precisione gli chiesero, sotto la minaccia di un martello, di consegnargli 100 euro per un sinistro stradale che li vedeva protagonisti. La coppia, M.P. di 29 anni e sua moglie M.W., avvicinarono l’uomo nei pressi di Piazza San Giovanni, intimandolo a dargli i soldi o il cellulare. La vittima accettò di farli salire in auto e consegnargli 40 euro dopo essere passato a casa della madre.

Tuttavia, la coppia pretendeva il completamento della quota, pari a 100 euro, così gli promisero che gli avrebbero “spaccato la testa” se non avesse obbedito alla loro richiesta entro sera. Spaventato dall’atteggiamento dei due, la vittima decise di denunciare tutto ai carabinieri, i quali avevano poi provveduto all’arresto. Ora sono destinatari di una richiesta di rinvio a giudizio. Rispondono di rapina e tentata rapina.

Fonte: Il Mattino

TAG