Senza categoria

Associazione a delinquere, arrestato imprenditore nocerino

NOCERA SUPERIORE. Associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata alla commissione, mediante violenza, incendi, estorsione, rapina con sequestro di persona, furti, ricettazione e concorrenza illecita nel settore delle forniture di calcestruzzo. È l’ipotesi d’accusa per 5 indagati del nocerino, raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip ed eseguita dai Carabinieri del Ros e del Comando Provinciale di Salerno.

Le indagini sono state avviate nel 2008 quando il gruppo, con a capo un noto imprenditore di Nocera, aveva base proprio nell’Agro nocerino ma attivo su tutto il territorio nazionale, con ramificazioni soprattutto in Marocco.

La concorrenza illecita nel settore del calcestruzzo era per il boss Mario Fabbrocino. Le indagini partono da un raid incendiario di numerosi mezzi d’opera ai danni della ditta “Beton” di Nocera Inferiore. L’organizzazione era composta da un’ala operativa che si occupava di commettere i reati di illecita concorrenza, danneggiamento, minacce ed estorsioni, mentre un altro segmento era dedito ai furti, alle estorsioni praticate con il metodo del “cavallo di ritorno” e alla ricettazione.

Articoli correlati

Back to top button