Cronaca

Battipaglia, bimba con sospetta appendicite: troppa attesa in ospedale

BATTIPAGLIA. Ben nove ore di attesa per la piccola di 9 anni, che per una sospetta appendicite si è recata prima all’ospedale di Eboli e poi a quello di Battipaglia. L’attesa sarebbe potuta costare molto alla bimba e ciò dimostra anche il servizio inadeguato offerto nella Piana del Sele sia per posti letto che per personale.

Come racconta il quotidiano Il Mattino, si è ritrovata in questa amara situazione, proprio la presidente del comitato di salute pubblica di Eboli, Rosa Adelizzi con sua figlia. La donna si era recata al pronto soccorso pediatrico del Maria Santissima Addolorata perchè la bimba presentava vomito e diarrea e il suo pediatra aveva consigliato il ricovero. Da qui parte la lunga attesa per la piccola per ottenere un’ecografia.

Per ovviare all’attesa viene consigliato alla donna di recarsi all’ospedale di Battipaglia, la donna e la sua figlioletta corrono quindi al Santa Maria della Speranza, dove anche qui ricomincia la lunga attesa. Viene somministrato il Plasil ma viene detto alla famiglia che non ci sono posti in pediatria, così di nuovo l’attesa si protrae, questa volta nella sala adiacente a quella di chirurgia. La presidente comincia così a protestare e a lamentarsi della surreale situazione.

Ottiene così la visita dal chirurgo che comunque ritiene necessario il ricovero, la signora Rosa esasperata continua a lamentarsi e dopo nove ore filate senza dormire, mangiare nè potersi riposare 5 minuti, riesce ad ottenere un posto in pediatria anche se fino a poco prima gli era stato detto che non ve ne erano. La presidente del comitato ha dichiarato «È un trattamento vergognoso, presenterò una denuncia in merito».

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button