Cronaca

Battipaglia, Consorzio Destra Sele: completati i lavori

BATTIPAGLIA. Sono stati completati i lavori di ristrutturazione della rete irrigua del Tusciano, a Battipaglia, un’opera indispensabile per il territorio e le imprese agricole.

La rete, realizzata da oltre cinquant’anni, presentava lunghi tratti fatiscenti, con ingenti perdite di acqua lungo il percorso e, nell’attraversare il centro abitato di Battipaglia, raccoglieva reflui che alteravano sensibilmente la qualità dell’acqua, mettendo a rischio la qualità dell’irrigazione in agricoltura.

I lavori – progettati e realizzati dal Consorzio di Bonifica destra Sele, per un importo di 13 milioni di euro – hanno consentito la ristrutturazione della rete irrigua del Tusciano e l’interconnessione con il bacino del Sele, per una portata di 832 litri al secondo, mediante una condotta tubata della lunghezza di 6,2 chilometri, che ha così sostituito la rete di canali a pelo libero.

Dall’impianto di pompaggio Boscariello l’acqua viene adesso sollevata ed immessa nella rete tubata, evitando perdite e preservando la buona qualità dell’acqua per l’impermeabilità della condotta nei confronti dei reflui provenienti da fonti di inquinamento. Per ottimizzare, inoltre, il funzionamento dell’attuale sistema irriguo dell’impianto Boscariello, sono stati previsti interventi di revisione delle opere di presidio idraulico (sgrigliatori e paratoie) e l’istallazione di strumentazione di misura e controllo dei livelli in più punti del sistema. Inoltre, per consentire il controllo dei volumi d’acqua utilizzati dalle utenze irrigue servite dall’impianto “Boscariello” è stata prevista la disposizione di apparecchiature di telecontrollo della rete per l’applicazione di tariffa “a consumo”. “La ristrutturazione della rete era necessaria – spiega il presidente del Consorzio destra Sele, Vito Busillo – in quanto i canali erano rimasti inglobati nell’area urbanizzata di Battipaglia, con inevitabili preoccupanti problemi di inquinamento, manutenzione e gestione. Abbiamo invece realizzato un innovativo impianto irriguo telecontrollato, con la rimozione totale delle vecchie canalette e una elevata efficienza del sistema che consente oggi di avere maggiore portata di acqua e di eccellente qualità. Sono opere infrastrutturali strategiche per aumentare la sicurezza idraulica e migliorare le attività delle imprese agricole”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button