Battipaglia: estorsioni al Number One, arrivano le condanne

Estorsioni ai danni del Number One di Battipaglia: i giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Salerno hanno inflitto cinque condanne

BATTIPAGLIA. Estorsioni ai danni del Number One di Battipaglia: i giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Salerno hanno inflitto cinque condanne.

Condanne per le estorsioni al Number One di Battipaglia, otto anni e mezzo per tre imputati

Condannati Biagio Parisi, Paolo Maggio e Carmine Pecoraro alla pena di 8 anni e 6 mesi di reclusione; Antonio Di Benedetto e Gerardo Albero a 7 anni e 4 mesi di reclusione.

Assolti perché il fatto non sussiste Alfredo De Santis, Cosimo Melillo, Gaetano Coppola (difeso dall’avvocato Stenio Bove) e Roberto Parisi. Tutti facenti parte di un sodalizio criminale, a detta della pubblica accusa riconducibile a Biagio Giffoni.

Tutti erano accusati di alcune estorsioni poste in atto ai danni del locale di Battipaglia. I grossi introiti del circolo, derivanti dal gioco avevano fatto “arrabbiare” il capo Biagio Giffoni che pare avesse mandato dei suoi uomini presso lo stesso per chiedere al titolare il versamento del 50% giornaliero degli incassiin moneta contante”.

Il grande afflusso di giocatori al Number One avrebbe anche fatto crollare gli introiti di una bisca clandestina. Sarebbero state diverse le richieste estorsive ai danni del titolare del Number One. I fatti sono riconducibili agli anni
compresi tra il 2003 ed il 2004.

Le richieste estorsive sarebbero state poste in essere ai danni dei vari gestori del circoletto che si sono succeduti
nell’arco di tempi in questione. La sentenza è stata emessa a seguito di un lungo dibattimento. Per alcuni dei condannati la pena è in continuazione.

fonte Le Cronache

TAG