Cronaca

Battipaglia, figlio uccide la madre: arriva la confessione

BATTIPAGLIA. Ieri mattina il 40enne che ha ucciso la madre strangolandola nella sua abitazione a Battipaglia ha confessato le sue colpe.

Gaetano Caraccio ha fatto la sua confessione dinanzi al gip Renata Sessa, ricostruendo ciò che è accaduto nell’abitazione del condominio di via Clemente Tafuri, a Battipaglia, escludendo così di aver utilizzato la cintura dei pantaloni come ipotizzato in un primo momento.

Lo ha fatto per reazione all’ennesima crisi dell’anziana donna che soffriva di problemi psichici.

L’uomo ha così’ ribadito di essersi difeso davanti comportamento aggressivo della 74enne.

Caraccio, secondo quanto riporta Italia2tv, resta così in carcere ma presto potrebbe essere sottoposto a perizie per un trasferimento in un centro di cura mentale.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button