Cronaca

Battipaglia, picchia la moglie e incendia tre auto: ex marito violento denunciato

Fine dell'incubo per una donna che ha deciso di denunciare i continui maltrattamenti e le violenze dell'ex marito

Fine dell’incubo per una donna originaria di Albanella che ha deciso di denunciare i continui maltrattamenti e le violenze dell’ex marito che è arrivato ad incendiare tre auto. L’uomo ha ricevuto un decreto di allontanamento.

Picchia la moglie e incendia le auto: denunciato

La protagonista delle continue violenze è una 46enne originaria di Albanella. L’incubo ha avuto inizio nel 2019, quando il marito le incendia la prima auto.

Per paura di ulteriori ritorsioni, lei non sporge denuncia. Vuole proteggere i suoi tre figli. Dopo ulteriori violenze, decide di scappare ma torna poco dopo per amore dei bambini.

Riprende il lavoro e tenta la via legale della separazione. Ma lui non lo accetta e decide di minacciare l’avvocato che per paura non denuncia. Così nella separazione i figli vengono affidati a lui. Continua l’escalatuion di minacce per tutti. Messaggi, telefonate, inseguimenti.

Il trasferimento a Battipaglia

Intanto lei si innamora e decide di allontanarsi trasferendosi a Battipaglia. La sua vita è un incubo, non esce e non va a lavoro per paura. L’ex marito riesce a rintracciarla e le invia un messaggio: «So dove stai». E va a misteriosamente a fuoco un’altra auto.

Lei riesce a vedere di nascosto i figli, Due gemelli di 17 anni, un maschio ed una femmina, ed il più piccolo di 10. Lui lo scopre e incendia la terza auto. Questa volta è della madre di lei.

La denuncia

Solo 20 giorni fa la donna si rivolge ai carabinieri e viene aperta un’indagine. I figli resteranno, per il momento, col padre, che sarà costantemente monitorato.

Fonte: La Città

Articoli correlati

Back to top button