Cronaca

Battipaglia: truffa aggravata, nei guai 11 dipendenti di Alba

L'indagine dei carabinieri della compagnia di Battipaglia è scattata scattata più di un anno fa

Truffa aggravata, sono 11 gli avvisi avvisi di conclusione delle indagini consegnati ad altrettanti lavoratori della della società municipalizzata Alba, che si occupa della raccolta dei rifiuti a Battipaglia. Secondo le accuse gli operai si sarebbero trattenuti in luoghi diversi da quello dove avrebbero dovuto svolgere le proprie mansioni. L’indagine dei carabinieri della compagnia di Battipaglia, diretti dal maggiore Vitantonio Sisto, è scattata più di un anno fa e riguarda anche il furto di carburante utilizzato per gli spostamenti degli automezzi di Alba.

Dipendenti della società Alba nei guai: l’accusa è di truffa aggravata

Ai carabinieri erano giunte numerose segnalazioni da parte dei cittadini che lamentavano la mancata raccolta dei rifiuti mentre invece gli operai di Alba sostavano dinanzi i bar con i mezzi della municipalizzata e i dirigenti della stessa denunciarono anche l’ammanco di carburante e quindi presumibili furti di gasolio rubato dagli automezzi. Ora l’indagine è giunta a conclusione e nei prossimi giorni gli operai finiti sotto inchiesta potranno, tramite i propri legali, produrre memorie difensive o attendere il rinvio a giudizio o l’archiviazione del procedimento giudiziario.

Gps sulle vetture per scovare i furbetti

Gli investigatori hanno acquisito anche i rilievi dei Gps di cui sono dotati gli automezzi e le schede carburanti dei veicoli. I destinatari dell’avviso di conclusione delle indagini prestano servizio al settore igiene e manutenzione di Alba. Del resto, gli ammanchi di carburante erano stati segnalati alle forze dell’ordine dai dirigenti di Alba. Gli operai della municipalizzata al termine del procedimento giudiziario potrebbero rischiare anche la sospensione dal lavoro e nei casi più gravi potrebbero anche essere licenziati.

Le indagini sull’auto incendiata

Nel frattempo, i carabinieri non hanno ancora chiuso le indagini riguardanti l’incendio di un’auto, una Renault Twingo, di proprietà di Alba e utilizzata dal geometra Giovanni Ficetola, dirigente della municipalizzata. L’episodio è accaduto nei mesi scorsi di notte, a Battipaglia, mentre il veicolo era parcheggiato a poca distanza dall’abitazione del dirigente. Subito dopo l’episodio i militari hanno acquisito un filmato in cui è immortalato un uomo, il piromane che avrebbe incendiato il veicolo.

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button