Inchiesta

Campania: infortuni sul lavoro in aumento

Infortuni sul lavoro: ogni anno si fa la conta dei morti e dei feriti, quasi come in guerra.

Alcuni avvenimenti riportano agli onori della cronaca il problema delle morti bianche, le morti sul lavoro, per intenderci. I dati ci dicono che la sicurezza sul lavoro riguarda tutte le categorie di lavoratori, in tutte le regioni d’Italia.

Qual è la situazione in Campania?Quanti sono stati i morti sul lavoro in Campania? Quanti infortuni denunciati nel 2017?

Sicurezza sul lavoro: i dati INAIL

L’Inail rende disponibili dati mensili relativi alla popolazione degli “assicurati Inail”.

In questa definizione non rientrano alcune categorie di lavoratori.  Non sono “assicurati Inail” gli agenti di commercio, i giornalisti, il personale di volo, i Vigili del Fuoco e il personale delle forze armate.

Infortuni sul lavoro 2017: lieve flessione

L’Inail (Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro) registra 635.433 infortuni sul lavoro in tutta Italia accaduti durante il 2017.

Si tratta di una cifra inferiore di appena lo 0,2 % rispetto all’anno precedente. Nel 2016, infatti, le denunce d’infortunio sono state 636.812.

Infortuni sul lavoro in Campania

In Campania sono stati denunciati 22.123 infortuni sul lavoro nel corso del 2017.

Secondo i dati nazionali e regionali forniti dall’INAIL, nel 2017, il numero di infortuni sul lavoro è aumentato dell’1% rispetto all’anno precedente, quando si sono registrati 21.918 casi.

I settori più a rischio in Campania

La maggior parte degli infortuni avvenuti in Campania sono stati registrati nel settore dell’industria e dei servizi, vale a dire il 68% del totale.

Il 26% degli infortuni sul lavoro denunciati in Campania sono avvenuti in postazioni di lavoro statali.

Nel settore agricolo, invece, è stato registrato il 6% del totale delle denunce per infortuni sul lavoro in Campania.

Illustriamo i seguenti dati con un grafico.

Settori dove avvengono gli infortuni sul lavoro in Campania

 

Gli infortuni sul lavoro in Campania, provincia per provincia

Infortuni sul lavoro in Campania provincia per provincia

Il seguente grafico illustra il numero di infortuni avvenuti in ogni provincia della Campania nel 2017.

Il numero maggiore di infortuni si è registrato nella provincia di Napoli: 10.898. Qui il numero degli infortunati è aumentato del 3% rispetto al 2016, quando il numero degli infortuni sul lavoro era di 10.952.

Nella provincia di Salerno sono stati denunciati 5.354 infortuni, qualche unità in meno rispetto all’anno precedente: 5.363.

3.005 infortuni denunciati nella provincia di Caserta, cifra in aumento dell’1% rispetto al 2016. Nel 2016, infatti, gli infortuni registrati erano 2.981.

Avellino ha registrato 1.732 denunce d’infortunio sul lavoro, solo nove infortunati in meno dell’anno precedente. Nel 2016 gli infortuni sul lavoro denunciati nella provincia di Avellino sono stati infatti 1.741.

Si fa meglio che altrove in provincia di Benevento. Qui sono diminuiti del 9% gli infortuni sul lavoro. Infatti, nel 2016 gli infortuni riportati dall’Inail sono stati 1.241. Nel 2017 il numero di infortuni sul lavoro registrati nella provincia è stato di 1.134.

 

Morti sul lavoro

“L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro”, quel lavoro che produce, purtroppo, anche morti.

Secondo quanto riportato dall’Inail, nel 2017 dei 635.433 infortuni sul lavoro, 1.029 si sono conclusi con esiti mortali.

Vale a dire 1.029 persone decedute a causa di incidenti occorsi durante e per causa del lavoro svolto. Undici persone in più rispetto all’anno precedente, morte a causa della scarsa sicurezza sul lavoro.

 

Morti bianche in Campania

L’aggettivo “bianche” fa riferimento all’assenza di una mano direttamente responsabile dell’incidente.

La Campania nel 2017 ha visto morire 60 persone sul lavoro.

Nonostante 60 caduti sul lavoro sia una cifra inaccettabile può rincuorare pensare che in Campania il numero è diminuito. Nel 2016, infatti i decessi sul lavoro in Campania sono stati 69. Nel 2017 il numero è sceso a 60. Vale a dire che nove persone in meno sono morte rispetto all’anno precedente.

La Lombardia è la regione nella quale si sono registrati più casi di morte sul lavoro: 132, per l’esattezza. La regione Valle d’Aosta è la più “fortunata” in quanto nel 2017 ha registrato due morti bianche.

Morti bianche in Campania, provincia per provincia

Nel 2017 la Campania ha visto morire 60 persone durante il turno lavorativo.

27 caduti sul lavoro in provincia di Napoli, una persona in più rispetto a quelle morte nell’anno precedente.

Nella provincia di Salerno l’Inail riporta 15 morti bianche, tre in meno rispetto a quelle avvenute nel 2016.

Sono 12 i morti sul lavoro nella provincia di Caserta, stessa cifra rispetto all’anno precedente.

Nella provincia di Avellino sei persone sono morte per mancata sicurezza sul lavoro, numero diminuito di due unità rispetto all’anno precedente.

Nella provincia di Benevento nessun infortunio sul lavoro ha avuto un esito mortale, a differenza dell’anno precedente che registrava cinque persone morte sul lavoro.

Il grafico riporta il numero di morti bianche pero ogni singola provincia campana, la provincia di Benevento non è presente visto che nel 2017 non si è registrato nessun esito mortale a seguito di un infortunio sul lavoro.

Numero di caduti sul lavoro in Campania, provincia per provincia

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto