Cava de' Tirreni: attenti a quel tutor, raffiche di multe sul tratto autostradale

CAVA DE’ TIRRENI. In un tratto d’autostrada pieno di curve che fa un baffo ai circuiti automobilistici, dove è  molto più pericoloso andare piano anziché viaggiare a velocità moderata.

In un tratto di autostrada con il più alto costo di percorrenza per chilometro (4 centesimi a chilometro per i 50 del tratto Napoli – Salerno, decuplicati a 40 centesimi a chilometro per  i 5 km del tratto Cava – Vietri sul Mare)

In un tratto di autostrada con i limiti di velocità ordinari più bassi dell’intera rete autostradale dello stivale, è qui che Autostrade per l’Italia sta facendo da qualche mese carosello, sia nell’accezione italiana che napoletana del termine, in quanto la raffica di multe che sta raggiungendo in questi giorni i domicili degli automobilisti sta avendo il doppio effetto di aumentare il traffico veicolare sul breve tratto di strada e rimpinguare le casse della società italiana coi maggiori rendimenti in Borsa.

Infatti dal primo marzo gli avvertimenti dei tutor hanno cominciato a sortire effetti reali sulle economie dei viaggiatori e sulla patente degli autisti. In molti hanno operato formale contestazione contro il sistema Virgilius il cui sistema operativo si basa sul calcolo medio della percorrenza frazionato la velocità media, la qual cosa risulta statisticamente non corretta in quanto la breve percorrenza non tiene in conto la misura modale. In termini pratici la stessa  velocità media sul tratto Napoli – Salerno essendo “spalmata” su più chilometri darebbe una misura più attendibile mentre il breve tratto Cava – Vietri falserebbe la moda data la breve percorrenza.

In attesa degli esiti dei ricorsi, che possono trovare validità solo nel caso di tutor non omologato o di mancanza di prova documentale (dati foto/video presenti in contestazione), e sempre rispettosi delle norme di sicurezza, si raccomanda il massimo rispetto dei limiti di velocità per preservare portafogli e punti patente.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto