Cava de’ Tirreni, ladri in casa della cantante Eva Benincasa: furto da 3mila euro

ladro

Ladri in azione a Cava de' Tirreni: furto dal valore di 3mila euro in casa della nota cantante Eva Benincasa. Danneggiate le porte dell'abitazione

Ladri in azione a Cava de’ Tirreni: furto dal valore di 3mila euro in casa della nota cantante Eva Benincasa. Danneggiate le porte dell’abitazione.

Ladri rubano oggetti dal valore di 3mila euro in casa della cantante Eva Benincasa

Continua a crescere il numero dei furti messi a segno nella valle metelliana. Questa volta volta ad essere presa di mira l’abitazione della cantante napoletana Eva Benincasa di via Raffaele Ragone.

Circa 3000 euro il bottino tra contanti ed oggetti in oro, i danni maggiori li ha subiti l’abitazione, circa 4000 euro di danni per le porte sfondate tra cui quella blindata d’ingresso. Il fatto è accaduto sabato scorso – mentre già da tempo i residenti della vicina via Onofrio Di Giordano lamentano furti nelle abitazioni – mentre la cantante era via per un concerto.

«Sono rientrata dopo una giornata di lavoro alle due di notte e ho trovato casa un disastro. Rientrando nell’appartamento mi sono accorta che dal retro del giardino alcuni malintenzionati – il palazzo in cui risiede è in ristrutturazione ed i ladri avvantaggiati dall’impalcatura, dopo aver staccato la corrente ai fari che sormontano la stessa hanno fatto visita anche ad un altro appartamento al secondo piano ma sono stati allontanati dalle urla di una vicina insospettita dai rumori – hanno rotto il cancello di ferro e la porta corazzata. Sono stata fortunata che non hanno ucciso i cani due piccoli barboncini».

Il fatto è accaduto intorno alle 22.00, testimoniato dalle lancette ferme del grande orologio che la cantante ha nel salone, preso di mira in quanto all’interno vi nascondeva un vano, vuoto, dove i malviventi credevano vi fosse la cassaforte, cassaforte poi trovata e saccheggiata.

«Spaventata sono uscita immediatamente di casa credendo che all’interno vi fossero ancora i ladri e dopo 3 minuti circa aver allertato la polizia del commissariato di Cava una pattuglia era davanti casa mia e con loro sono entrata in casa. Una cosa shockante vedere la propria abitazione messa a soqquadro ed essere derubati. Ad oggi sono sconvolta rammaricata per quello che sta succedendo a Cava de’ Tirreni e non si prendono provvedimenti per la tutela dei cittadini. Io, Eva Benincasa, che ho sempre lottato per i diritti dei cittadini di Cava de’Tirreni in quanto all’amianto e ad altre cose nel diritto chiedo aiuto alle pubbliche istruzioni attraverso i giornali per dare l’allerta e ai cittadini sempre più colpiti da fenomeni predatori».

TAG