Curiosità

Cavese – Bari 1 a 1, ad Antenucci risponde lo spagnolo Sainz-Maza

Cavese Bari 1 a 1, ad Antenucci risponde lo spagnolo Sainz-Maza.La Cavese riscatta con un buon pareggio contro il Bari, la pesante
sconfitta dell’andata, dove al San Nicola fini con un rotondo 4 a 0.

 

Al gol del vantaggio dei pugliesi al 45’ di Antenucci, ha risposto nella ripresa un bel gol su colpo di testa di Sainz-Maza al 53’. Le formazioni: Campilongo nel 4-4-1-1 recuperava dalle squalifiche Marzorati e Russotto, per il giovane Marzupio riconferma al centro dellla difesa, in avanti Di Roberto al posto dello squalificato Germinale.

Vivarini alla ricerca della vittoria per rincorrere la Reggina capolista, si schierava con 4-3-1-2, coppia d’attacco i temibili Simeri- Antenucci. Nel primo tempo la gara è sostanzialmente equilibrata, il primo squillo arriva all’9’ con un colpo di testa di Di Cesare sugli sviluppi di una punizione di Costa, ma Bisogno era attento e salvava di piede la conclusione del capitano dei pugliesi. Al 15’ tiro cross pericoloso di Russotto con Frattali che smanacciava il pallone evitando ulteriori pericoli. La partita non cresce di ritmo fino al 44’ quando prima Scavone dalla distanza ci provava ,tiro alto sulla traversa e poi Antenucci allo scadere che porta i suoi in vantaggio con un diagonale servito da Laribi batteva Bisogno,l’azione era stata avviata proprio da un maldestro rinvio del giovane portiere metelliano. Per l’ex Spal si trattava della diciottesima marcatura stagionale sempre più capocannoniere del girone C.
Nella ripresa i metelliani sono rientrati con un piglio diverso da quello del primo tempo ed al 53’ tornavano in parità : Russotto sugli sviluppi di un corner crossava Sainz-Maza spingeva di testa per l’ 1 a 1. Per il trequartista spagnolo si tratta della seconda marcatura stagionale dopo il gol messo ha segno contro la Ternana. Campilongo inserisce prima Matera e poi Polito e Cesaretti, proprio l’attaccante ex Paganese al 67’ si divorava clamorosamente il gol del sorpasso dopo una bellissima azione di Di Roberto due contro uno. Al 71’ il Bari ripartiva veloemnte in contropiede con il neoentrato Terrani che serviva Antenucci ma trovava un’ottima risposta di Bisogno che salvava in corner. Al 75’ azione pericolosa di un ispirato Russotto in giornata positiva, l’ex Napoli ci provava dalla distanza con Frattali che deviava in angolo. Vivarini al 77’ nel tentativo di vincere la gara inseriva anche l’ex Catanzaro D’Ursi per Simeri,dall’altra parte Campilongo inseriva il giovane De Luca classe 2001’ che aveva esordito la settimana prima ad Avellino . Negli ultimi minuti il Bari attacca con maggiore convinzione, ed al 79’ creano una grossa occasione per passare in vantaggio con Terrani che sprecava in malo modo dopo un bel passaggio di Laribi e all’82’ ancora una volta era stato bravo Bisogno in angolo ancora su un ottimo Laribi. Dopo 4’ di recupero la Cavese usciva con un buon pari tra gli applausi dei propri sostenitori,pareggio inutile per il Bari sempre più lontano dal primo posto (8 le lunghezze dalla Reggina). Nel finale di partita un po di tensione ha portato alle espulsioni dell’
allenatore della Cavese Campilongo e per un collaboratore tecnico del Bari. Mercoledì 26 febbraio 2020, si ritorna di nuovo in campo per l’infrasettimanale allo stadio “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia, ore 18,30, Cavese-Rende.

Bari (4-3-1-2): Frattali; Ciofani (89′ Corsinelli), Sabbione, Di Cesare(K), Costa; Scavone (66′ Maita), Bianco, Schiavone (66′ Terrani); Laribi (89′ Costantino); Simeri (77′ D’Ursi), Antenucci. All. Vivarini
Panchina: Liso, Marfella, Berra, Pinto, Perrotta, Folorunsho, Hamlili.
Cavese (4-4-1-1): Bisogno; Marzorati, Matino, Marzupio, Ricchi (64′ Polito); Saint Maza(K) (64′ Cesaretti), Castagna (56′ Matera), Bulevardi, Spaltro; Russotto, Di Roberto (77′ De Luca). All. Campilongo
Panchina: Nunziata, Abibi, Cernaz, De Rosa,Montaperto, Mirante, Romano.
Arbitro: Matteo Gualtieri di Asti
Ammonizioni: 20′ Schiavone, 47′ Ricchi, 77′ Laribi, 90′ Polito
Marcatori: 45′ Antenucci(B), 53′ Sainz Maza(C)

Note: Minuti di recupero: 3-5. Spettatori: 2000. Angolio 8 a 6 per il Bari.

Articoli correlati

Back to top button