CronacaPolitica

Cirielli a Cardiello: “Gambino non potrà essere mai isolato in FDI-AN”

EBOLI. “Carneade, chi era costui ruminava Don Abbondio. Così uno studioso dei fatti oscuri della politica salernitana potrebbe iniziare un trafiletto dedicato all’onorevole Franco Cardiello di Eboli”. È quanto dichiara Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.

“Due volte senatore per sbaglio, ovvero posto in posizione non utile dal suo partito per essere eletto e solo per circostanze fortuite e dopo una serie di rinunce subentrato al Senato – spiega – da deputato uscente non fu ricandidato nel 2006 e transitò come transfuga nel partito Azione Sociale. L’unica volta che si candidò con le preferenze alle Regionali rimediò una figuraccia colossale, non risultando ovviamente eletto”.

“Ha trascinato nella sua sfrenata ambizione politica anche la carriera del figlio – aggiunge Cirielli – imponendo al suo partito una fallimentare candidatura a sindaco alle ultime elezioni comunali di Eboli. Eppure ha il coraggio di pontificare e polemizzare con uno dei pochi politici del centrodestra, Alberico Gambino, che ha dimostrato sempre di avere il popolo dalla sua parte, nonostante vicende umanamente drammatiche, che meriterebbero rispetto”.

“Fa specie che un parlamentare, ancorché per sbaglio, di un partito che ha fatto del garantismo la sua bandiera come Forza Italia – sottolinea – possa strumentalizzare una vicenda giudiziaria. Sarebbe facile ribattere che quel partito è infarcito di esponenti di primissimo piano nazionali, ma anche salernitani, che hanno usufruito dell’istituto della prescrizione per non finire nelle patrie galere. Noi, però, queste cose non le facciamo. In questi principi ci crediamo, li abbiamo sempre difesi e continueremo a farlo. Sempre”.

“Resta il fatto – prosegue Cirielli- che Gambino ha dimostrato in ogni occasione di avere il consenso e il suo lavoro imponente per il territorio risulta dagli atti regionali.  Dalla lettura dei resoconti di Camera e Senato, invece, a chiunque voglia controllare, risulterà nulla o poco più, sotto il nome Carneade-Cardiello. L’agenzia di monitoraggio indipendente del lavoro dei parlamentari, infatti, lo classificava 285° su 324 nella scorsa legislatura e 194° nell’attuale”.

“Ricordo, infine – conclude Cirielli -, al senatore Cardiello che Gambino non potrà mai essere isolato in Fratelli d’Italia, perché nel nostro partito le gerarchie vengono decise dal consenso e, per questo, il nostro consigliere regionale ha oggi un ruolo di meritata leadership”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button