Cronaca

Coronavirus, chiesti tamponi a tutti i sanitari dell’ospedale di Vallo della Lucania

Il sindacato Nursind, ha chiesto seri provvedimenti per l’ospedale di Vallo della Lucania. Sono stati richiesti  tamponi su tutti i sanitari e camere di albergo o della curia per l’isolamento del personale dell’ospedale. In considerazione del momento di emergenza e l’attesa del picco di casi che ci si aspetta nei prossimi 20 giorni.

Chiesti tamponi a tutti i sanitari dell’ospedale di Vallo della Lucania

Il caso di un’infermiera contagiata segnalato in mattinata rischia di essere più grave del previsto se anche altre persone con cui è entrata in contatto dovessero risultare positive.

Per questo il segretario Nursind, Biagio Tomasco, ha chiesto al comune di Vallo: “di porre in essere ogni utile soluzione per favorire l’ isolamento del restante personale sanitario, che giocoforza lo dovrà subire senza obbligarli a rientrare presso le proprie abitazioni”.

Le parole del segratario Nursind, Biagio Tamasco

A tal proposito la Nursind ha chiesto al Comune di Vallo “di voler mettere a disposizione dei dipendenti del PS del PO di Vallo delle camere di albergo nel comune di Vallo della Lucania o quelle in dotazione alla Curia vallese, con la quale la preghiamo di intercedere, onde ridurre al massimo il disagio emotivo che i nostri colleghi stiano vivendo”.

Al direttore sanitario di presidio, invece, si chiede di “voler attivare la procedura di rilevazione a mezzo tampone per tutti i dipendenti del nosocomio, tanto per tranquillizzare i più e atteso che la maggior fonte di contagio risultino essere, in ambito nosocomiale, i dipendenti stessi”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

Articoli correlati

Back to top button