Cronaca

Covid a Cava de’ Tirreni: proroga dei divieti fino al 21 marzo

L'ordinanza del sindaco Servalli

Sono prorogate fino al prossimo 21 marzo le restrizioni anti Covid varate dal sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli: prorogato dunque il divieto di vendita di alcol, agli esercizi commerciali supermercati, esercizi di “vicinato” del settore alimentare e misto ed ai distributori automatici h24, dalle ore 18 fino alle ore 5 del giorno successivo. La nuova ordinanza.

Covid: prorogate le restrizioni anti Covid a Cava de’ Tirreni

Nel periodo indicato, al fine di evitare assembramenti di persone è consentito il solo transito dei pedoni con assoluto divieto di permanenza presso:

  • via A. Sorrentino,
  • Via Angiporto del Castello,
  • Via G. Verdi, Via D. Alighieri,
  • Via N. Caputo, Via Mafalda di Savoia,
  • Piazza Abbro, Piazza Passaro.

È fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti ed agli uffici e servizi pubblici ed alle abitazioni private. Restano chiuse Ville e dei giardini pubblici.

Le sanzioni

La violazione delle disposizione dell’Ordinanza comporta la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 400 a 1000 euro e la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell‘attività da 5 a 30 giorni.


L’ordinanza


Articoli correlati

Back to top button