Curiosità

Dove mangiare in costiera amalfitana? Ecco i migliori ristoranti per l’inglese The Telegraph

Il quotidiano inglese The Telegraph ha pubblicato un articolo del giornalista Nicky Swallow sui migliori ristoranti della Costiera Amafitana dove cenare con zuppe di pesce, sorseggiare un limoncello ghiacciato o provare la colatura di alici.

Partendo da Positano il giornalista menziona il ristorante La Cambusa, Da Adolfo, il Next 2, Donna Rosa, La Zagara, Lo Scoglio e Lo Stuzzichino.

La Cambusa è situato appena sopra la spiaggia principale ed è al servizio di residenti e visitatori dal 1970. Il menù propone antipasti rinfrescanti come branzino, carpaccio di finocchio e agrumi , zuppa di pesce  o pesce intero cotto su un letto di patate e pomodori ciliegia affettati. La veranda è un posto privilegiato per osservare le persone.

Da Adolfo è situato sulla minuscola spiaggia di Laurito, a 10 minuti di barca da Positano e si può raggiungere solo via mare. I tavoli sono proprio sulla spiaggia e il menu è composto da piatti semplici ma super-freschi come la mozzarella di bufala cotta su foglie di limone, zuppa di cozze e merluzzo alla griglia vestita con menta, limone e menta , tutti montati da Daniele, figlio del proprietario.

Il Next 2 si trova nella parte alta di Positano e offre un tocco moderno sui soleggiati piatti tradizionali della Campania. Qui si possono ordinare piatti come il carpaccio di pesce spada con gazpacho e polvere di alghe, fettuccelle con aragosta blu o un piatto di pescato alla griglia della giornata. La lista dei vini è piena di etichette locali interessanti e mescolano anche un ottimo cocktail, rendendolo un popolare dopo cena.

Donna Rosa si trova a 20 minuti di auto sulle colline sopra Positano, nella frazione di Montepertuso. Il ristorante produce piatti stagionali che riflettono la duplice influenza del mare e delle montagne come le pappardelle fatte in casa con funghi porcini e gamberi. Famoso il soufflé di cioccolata mentre la lista dei vini presenta molte etichette locali interessanti, oltre a ricchi acquisti da altre regioni italiane.

La Zagara bar/piano bar ha una veranda vetrata e un patio ombreggiato pieno di piante dove si può ordinare un cappuccino o un tè freddo rinfrescante e una pasta fatta in casa, una fetta di pizza o una focaccia ripiena e la sera un cocktail popolare in serata con musica dal vivo.

Lo Scoglio è costruito su palafitte sulla spiaggia della graziosa Marina di Cantone. La famiglia De Simone ha servito per decenni piatti di pesce e frutti di mare senza fronzoli a una clientela celebre. Coltivano tutte le proprie verdure in un appezzamento vicino e la specialità della casa assolutamente da provare sono gli spaghetti alle zucchine, il pesce “all’acqua pazza” o una selezione di verdure grigliate saporite direttamente dal giardino.

Lo Stuzzichino si trova a 20 minuti di auto sopra Positano a Sant’Agata sui Due Golfi, una piccola città chiamata per la sua sui golfi di Napoli e Salerno. Mimmo de Gregorio e la sua famiglia propongono versioni da manuale dei classici in un ambiente allegro e rustico: melanzane alla parmigiana, paccheri con salsa di pomodoro con pomodoro dolce del piennolo del Vesuvio e branzino con capperi e pomodori.

Per quanto riguarda invece Praiano uniche due menzioni del Telegraph sono Armandino e La Brace.

Il ristorante Da Armandino con tavoli disposti sulla terrazza fronte mare, sotto le scogliere che si ergono sul piccolo villaggio di pescatori di La Praia. Armandino serve piatti tradizionali a base di pesce creando i suoi menu secondo quello che i pescatori portano in quel giorno. I commensali possono aspettarsi di vedere alici fritte, fritte e al forno, risotto alla pescatora o bistecche alla griglia con pesce spada.

La Brace si trova sulla strada principale di Praiano e ha una grande veranda panoramica che si affaccia sulla costa. Il menù varia dalle pizze cotte nel forno a legna a piatti di mare come insalata di polpo seguita da un piatto fumante di spaghetti alle vongole. Se non vuoi il pesce, ci sono pappardelle con salsa di coniglio e ravioli con ragù di carne.

Spazio poi ai ristoranti di Amalfi: l’articolo del Telegraph ne cita solo due, la Trattoria dei Cartari e Marina Grande.

Trattoria dei Cartari si trova sul corso principale di Amalfi ma lontano dal centro storico. Il menu offre autentiche specialità amalfitane che variano in base alla stagione e alla disponibilità del mercato. Melanzane alla parmigiana, calamaro e patate, paccheri con sugo di carne alla cipolla o con rana pescatrice e gamberetti.

Marina Grande, elegante luogo sulla spiaggia costruito su palafitte direttamente sulla sabbia che si trasforma in un ristorante romantico di notte con una grande terrazza, un look contemporaneo e un menù creativo di piatti come risotto con vongole, zafferano e midollo, John Dory ‘alla parmigiana’ (variante fishy della versione classica di melanzane e mozzarella) e soufflé di agrumi.

Ad Atrani si spetta una menzione il ristorante A’Paranza, situato nelle stradine secondarie della piccola Atrani. Il locale è famoso per i suoi antipasti, una serie di piatti a base di tapas per lo più a base di pesce, frutti di mare e veg per iniziare il pasto. Variano a seconda della stagione, ma ci si può aspettare calamari ripieni di formaggio provolone locale, cozze gratinate, calamari in umido e fiori di zucchina ripieni.

Anche a Ravello un’unica menzione: Cumpa Cosimo. Il locale è gestito dalla famiglia bottone da più di 80 anni ed è una buona scelta per un pasto semplice e autentico. Il misto di primi è un quintetto di primi piatti caserecci che varia a seconda dell’umore di Netta – spaghetti con frutti di mare, magari, o con salsa alla carbonara. Seguito da un’insalata e uno dei dolci della casa.

Minori l’unico locale recensito è il Bistrot di Sal De Riso che sul lungomare del paese offre ai suoi clienti superbe torte e pasticcini esposti in vetrine. Le specialità includono la torta ricotta e pere e gelati artigianali deliziosi.

A concludere l’articolo del Telegraph è il ristorante Acqua Pazza di Cetara, il posto migliore per assaggiare la specialità locale della colatura di alici. Il locale offre piatti squisiti e assolutamente deliziosi a base di pesce e frutti di mare freschi. Gli spaghetti sono conditi con aglio, prezzemolo e colatura ed è possibile gustare linguine con ricci di mare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button