Cronaca

Eboli, gli abbattono casa e muore d'infarto. Il senatore annuncia le dimissioni

EBOLI. Gli hanno abbattuto la casa, la sua intera vita spazzata via in un attimo. Questa la tragedia avvenuta sabato scorso ad Eboli. Il 64enne, Salvatore Garofalo viveva da diversi anni a Campolongo, zona in cui sono presenti ben 12 case abusive. Poco dopo l’inizio delle operazioni, l’uomo ha accusato un malore che è risultato fatale.

Come racconta il portale Ottopagine, il senatore Ciro Falanga ha annunciato le dimissioni e queste sono le sue motivazioni: «Il provvedimento è all’esame della Commissione Giustizia della Camera. Questa tragedia poteva e doveva essere evitata. Un camorrista non muore d’infarto se si abbatte la propria casa. Ma un operaio si, perchè muore dal dolore».

Il provvedimento che avrebbe evitato la tragedia – come spiegato da Falanga – era stato firmato proprio da lui. Il senatore ha quindi annunciato le dimissioni e come lui stesso ha dichiarato: «Consegnerò domattina le mie formali dimissioni al Presidente Grasso, ritengo che prevalgano troppo spesso gli interessi politici rispetto a quelli sociali».

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button