Eboli, pregiudicato accoltellato minaccia di morte il suo aggressore: “Sei un morto che cammina”

Eboli, il giovane pregiudicato vittima di un agguato in via Vittorio Veneto, lancia delle minacce sui social al suo aggressore

Eboli, dopo le coltellate arrivano le minacce di morte. Il giovane pregiudicato vittima di un agguato in via Vittorio Veneto, lancia delle minacce sui social al suo aggressore: “Sei un morto che cammina… Sei un infame”.

Eboli, minacce social dal pregiudicato accoltellato

A scrivere le righe cariche di odio è la vittima dell’accoltellamento che medita vendetta nei confronti del suo aggressore. Pasquale V. 37 anni, sta utilizzando il suo profilo Instagram per lanciare delle minacce.

Attualmente il pusher è ricoverato in ospedale, nel reparto di Chirurgia. I medici hanno sciolto la prognosi. Pasquale dovrà restare ancora in corsia.

Ma quando uscirà, si chiedono in molti, che cosa accadrà? lI trentasettenne colpito al torace, alla coscia e alla tibia medita di vendicare l’agguato subito in via Veneto. Nella foto su Instragram, Pasquale mostra anche le ferite medicatae dai medici dopo l’intervento di saturazione. Martedì sera il 37enne era in evidente inferiorità numerica. Di certo, l’accoltellato è stato fortunato. La pugnalata al petto si è fermata a due centimetri dal cuore. Così come un’altra coltellata gli ha sfiorato l’arteria femorale. Meno grave il terzo colpo che ha scavato la carne all’altezza della tibia. Nonostante le copiose perdite di sangue, il pusher è riuscito a rimanere vigile. Non solo non ha perso conoscenza, ma era in piedi, a difendersi, quando sono arrivati i sanitari del118.

TAG