Cronaca

Eboli, sesso con calciatrici minorenni: condannato a 9 anni

EBOLI. Erano circa le 19 di ieri, quando il giudice Cristian De Luca ha emesso la sentenza nei confronti di Gennaro Russo, allenatore di calcio a 5 accusato di violenza sessuale su minorenni: 9 anni di pena, divieto di frequentare luoghi in cui ci sono minori, e risarcimento danno sia alle vittime che ai genitori.

Contro di lui pendevano – come riporta La Città – le accuse di tre ragazze di una squadra di calcio ebolitana, che in un caso hanno denunziato lo stupro, nell’altro palpeggiamenti e tentativi di violenza. Erano in aula tutte e tre al momento della sentenza, si sono abbracciate, quasi commosse.

I fatti risalgono ad un periodo compreso tra il 2012 ed il maggio 2013. Gennaro Russo, originario di Napoli e residente ad Agropoli, fu incastrato da una registrazione fatta da una delle vittime dello stupro, in cui l’uomo ammetteva di aver avuto un rapporto sessuale completo con una delle calciatrici. La registrazione fu consegnata in procura dalla ragazza stessa. Il risarcimento che ora il Russo dovrà versare è di 50.000 euro per ogni ragazza, e 10.000 euro per ogni genitore.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto