Cronaca

Pontecagnano, operai ustionati nel cantiere: uno non ha il contratto

Esplosione a Pontecagnano Faiano, incendio in un cantiere navale. Due feriti con ustioni sul 60% del corpo. Uno non ha il contratto

Operai ustionati nell’esplosione avvenuta nel cantiere a Pontecagnano Faiano mercoledì 30 giugno: uno dei due feriti nella deflagrazione non ha il contratto di lavoro. L’incidente è avvenuto poco prima delle 11 all’interno di un cantiere navale situato a Pontecagnano Faiano.

Esplosione a Pontecagnano Faiano in un cantiere navale, operaio ferito senza contratto

Mentre i due operai effettuavano dei lavori su una imbarcazione, una bombola di Gpl è improvvisamente esplosa. L’incendio è stato circoscritto alla sola imbarcazione interessata grazie all’intervento di quattro automezzi dei Vigili del Fuoco. Le ustioni più gravi le ha riportate l’operaio 36enne residente a Salerno che è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Cardarelli di Napoli. Il collega 52enne di Giffoni Valle Piana sta meglio e nelle prossime ore potrebbe essere sciolta la prognosi.

Nelle ultime ore, come riporta Il Mattino, è stato appurato che uno dei due operai, il 52enne di Giffoni, non risulta assunto dall’azienda che gestisce il centro di rimessaggio.


 

Esplosione Pontecagnano

 

Articoli correlati

Back to top button