Cronaca

Esplode bombola di Gpl nel cantiere navale: paura per due operai ustionati a Pontecagnano

Esplosione a Pontecagnano Faiano, incendio in un cantiere navale. Due feriti con ustioni sul 60% del corpo

Paura per una esplosione avvenuta a Pontecagnano Faiano nella mattinata di oggi, mercoledì 30 giugno. La deflagrazione, la cui origine è ancora ignota, è avvenuta poco prima delle 11 all’interno di un cantiere navale situato a Pontecagnano Faiano.

Esplosione a Pontecagnano Faiano in un cantiere navale, cos’è successo

Due persone sono rimaste ferite, con ustioni sul 60% del corpo. Sul posto sono intervenute diverse squadre dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Salerno per domare le fiamme divampate nel cantiere di via Como, nel quartiere Case Parrilli. Si è reso necessario anche l’interno di ambulanze medicalizzate della Croce Bianca e del Vopi per soccorrere i feriti.


 

Esplosione Pontecagnano

 I due operai sono stati ricoverati all’ospedale Ruggi di Salerno, ma verranno trasferiti quasi sicuramente al Cardarelli di Napoli, il centro per le grandi ustioni.  Sul luogo sono intervenuti i carabinieri per i rilievi del caso. Una parte dell’area è stata sequestrata. Restano da chiarire le esatte dinamiche dell’accaduto.

Due feriti

Mentre due operai effettuavano dei lavori su una imbarcazione, una bombola di Gpl è improvvisamente esplosa. L’incendio è stato circoscritto alla sola imbarcazione interessata grazie all’intervento di quattro automezzi dei Vigili del Fuoco.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button