Ex pastificio Amato, siglato l’accordo con il francese Nouvel

Siglato l'accordo con l'Ateliers Jean Nouvel per la riqualifica dell'ex struttura del pastificio Amato

SALERNO. Sembra giungere al termine l’eterna vicenda legata all’ex struttura del pastificio Amato.

Solo pochi giorni fa noi del quotidiano “L’Occhio di Salerno” avevamo pubblicato un’inchiesta sul degrado che avvolge la struttura di via Picenza.

Oggi il quotidiano Il Mattino parla di un accordo raggiunto con l’architetto francese Jean Nouvel e nel mese di luglio la struttura potrebbe essere venduta con un ribasso del 25% e i dati di utilizzo del progetto.

Secondo quanto riporta Il Mattino, infatti, sarebbe stato raggiunto un accordo tra il commercialista Enrico Lanzara, curatore fallimentare dell’Amato Re e i responsabili della procedura, i legali Filippo Castaldi e Giovanni Noschese, rispettivamente del foro di Nocera Inferiore e Salerno.

La trattativa prevede un accordo transattivo tra la Tecimont Spa e Jean Nouvel: entrambi si impegnano a vendere e trasferire alla curatela dell’Amato Re il progetto dell’area della struttura di via Picenza, con gli elaborati già in possesso della Real Estate e approvato dal Comune di Salerno con il Pua adottato dalla giunta municipale nel giugno 2009.

In particolare, l’accordo prevede che in casi di vendita l’acquirente deve affidare la direzione artistica allo studio Ateliers Jean Nouvel ma, in caso di modifiche non approvate dal francese, non potrà in alcun modo essere associato all’Ateliers.

In caso contrario, invece, l’imprenditore dovrà affrontare nuovamente tutto l’iter amministrativo legato all’approvazione di un nuovo progetto. Il prezzo di vendita dell’area edificabile e dei diritti edificatori è stato fissato in 5 milioni e 800mila euro. A questa cifra dovranno aggiungersi centomila euro per l’acquisto del progetto.

Leggi anche: http://salerno.occhionotizie.it/notizie-dal-territorio/ex-pastificio-amato-lecomostro-dimenticatolinchiesta/

TAG