Fabiani sulla partita a Carpi: «siamo stati polli, vittime di noi stessi»

Il diesse della società di via Allende Angelo Fabiani spende parole dure alla Salernitana dopo la partita di coppa terminata a Carpi per 3 reti a 3 e persa conseguentemente ai rigori per 4 reti a 3. Stando a quanto racconta il portale “Il Mattino”, a seguito della sconfitta al Cabassi, giunge il fantomatico verdetto in […]

Il diesse della società di via Allende Angelo Fabiani spende parole dure alla Salernitana dopo la partita di coppa terminata a Carpi per 3 reti a 3 e persa conseguentemente ai rigori per 4 reti a 3. Stando a quanto racconta il portale “Il Mattino”, a seguito della sconfitta al Cabassi, giunge il fantomatico verdetto in un’intervista dove si ha avuto modo di parlare anche delle polemiche legate all’arbitraggio:

«Siamo stati polli e vittime di noi stessi. Non vanno cercati alibi nella decisione arbitrale: non giudico il fischio, tutti possono sbagliare. Dico che le partite non finiscono al 45’ e purtroppo ci siamo adattati al Carpi. Gli abbiamo dato forza, quasi come fosse una schiacciasassi. Invece, credo si tratti di una squadra ampiamente alla portata»

TAG