Fiume Sarno, nuovi scarichi abusivi: la denuncia

protesta

Fiume Sarno, sono stati scoperti nuovi scarichi abusivi ed acquisiti elementi utili per risalire ai responsabili dell'ennesimo illecito contro l'ambiente

Fiume Sarno, sono stati scoperti nuovi scarichi abusivi ed acquisiti elementi utili per risalire ai responsabili dell’ennesimo illecito contro l’ambiente e la salute pubblica.

Scarichi abusivi nel fiume Sarno

L’ultima operazione è scattata a ridosso della sorgente Rio Foce, su una zona di confine tra Sarno e Striano. Il personale dell’Ente Parco Regionale del Fiume Sarno, il Consorzio di Bonifica Integrale Comprensorio ed il nucleo provinciale guardie giurate accademia Kronos di Salerno, sono intervenuti per verificare numerose denunce giunte da cittadini ed imprenditori della zona che hanno segnalato la presenza di uno scarico inquinante che immetteva reflui e melma direttamente nelle acque della sorgente in località Foce.

«Ci siamo portati sul posto spiegano dall’Ente Parco e dopo una breve attività ispettiva effettuata a monte nell’area Ponte San Michele, ed a valle nella zona relativa a Ponte Sarno verso Striano, dell’area oggetto di segnalazione, siamo riusciti a restringere l’area di interesse ed a rilevare elementi utili a poter risalire al potenziale responsabile che, a seguito di tale illecita attività, ha di fatto completamente distrutto l’habitat fluviale. Infatti, oltre a colorare le acque di una tonalità grigio scura, sul fondo e sugli argini è stata rinvenuta la presenza di sedimenti di colore nero. Abbiamo proceduto a redigere e trasmettere una dettagliata denuncia alla Autorità Giudiziaria».

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG