Politica

Fonderie Pisano, Federico Conte: “Prima di delocalizzazione serve referendum”

SALERNO. È in una nota di recente pubblicazione che Federico Conte interviene sulla questione della delocalizzazione delle Fonderie Pisano.

Ecco le sue parole.

Federico Conte su Fonderie Pisano: le sue parole

“La continua e pervicace ricerca di un sito in cui delocalizzare le Fonderie Pisano mette in luce improvvisazione sul piano politico e amministrativo.

Manca a oggi un piano di industrializzazione sostenibile ed emerge insensibilità per la tutela della salute e dell’ambiente.

La zona industriale di Buccino non solo non può e non deve diventare il sito in cui delocalizzare le Fonderie Pisano, ma va anche tutelata e ripensata per gli inquinamenti di cui è già gravata.

Le Fonderie Pisano, anche per le responsabilità dei governi regionali e locali, hanno seminato lutti e malattie a Salerno. Bisogna dire basta definitivamente, non esportarne le degenerazioni.

Torna attuale la lotta dei comitati locali anche in sede giudiziaria. È un campo in cui vanno difesi i principi senza dannose mediazioni.

Il referendum

A Buccino, perciò, non basta un voto del Consiglio Comunale, necessario e speriamo unitario. Va indetto un referendum popolare perché sia la comunità interessata a decidere del proprio destino.

Prima ancora va istituita una commissione d’inchiesta che verifichi la compatibilità ambientale degli impianti esistenti e ne definisca i criteri della messa in sicurezza.”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button