Cilento, sulle spiagge arriva anche il granchio blu

granchio-blu-cilento-pisciotta

Il granchio blu arriva in Cilento. Il raro esemplare di crostaceo nelle scorse ore è stato avvistato sulla sabbia cilentana come testimoniano le foto pubblicate dalla pagina Facebook Scopri Pisciotta.

Il granchio blu in Cilento

Il granchio reale o granchio blu è un crostaceo decapode della famiglia dei Portunidi. Dal 2015 alcuni esemplari sono presenti anche nel Salento nei vari bacini della marina di Ugento.

La specie è originaria della sponda occidentale dell’oceano Atlantico, dove vive lungo le coste dell’intero continente americano, dalla Nuova Scozia all’Argentina e spingendosi anche lungo i corsi dei fiumi, poiché è in grado di tollerare salinità inferiori al tre per mille: tramite l’acqua incamerata per zavorrare le navi, la specie è stata accidentalmente introdotta in numerose altre parti del mondo (Mare del Nord, Mar Baltico, Mar Nero, Mediterraneo, Mar Giallo).

In Italia è stata segnalata sulla costa adriatica della Puglia, e nell’alto adriatico da Goro ai lidi ferraresi. Nell’Agosto del 2019 sono stati pescati alcuni esemplari lungo la costa del cilento, in località Ascea Marina (Velia), provincia di Salerno e in località Sottomarina di Chioggia in provincia di Venezia.Sono stati avvistati anche a Roca Vecchia Marina di Melendugno e Lesina. Nel settembre 2019 sulla spiaggia di Marina di Pisciotta , per la precisione sulla spiaggia Bandiera Blu denominata Acquabianca, sono stati avvistati altri esemplari.

Descrizione

La specie misura fino a 15 cm di lunghezza e 50 di larghezza: presenta corpo più largo che lungo, di forma ellittica, con due spuntoni ai due lati del corpo e margine anteriore seghettato. Le zampe sono piuttosto allungate, col primo paio tramutato in chele, più grandi nei maschi rispetto alle femmine: il colore del corpo è verde oliva superiormente, mentre il ventre è bianco-azzurrino e le zampe presentano l’attaccatura e la parte terminale di un colore blu intenso.

Durante il periodo della muta, sull’ultimo paio di zampe, appiattite ed adattate al nuoto, appaiono delle macchioline rosa, che acquistano via via colore divenendo sempre più rosse man mano che la muta si avvicina.

TAG