Cronaca

Battipaglia, incendio nel deposito di pneumatici: arrivano i dati dell’Arpac

Dopo l’incendio di pneumatici divampato a Battipaglia lo scorso 12 settembre, è stato pubblicato il rapporto di prova n. 21402/19 emesso dal Laboratorio regionale Diossine della UOC Siti contaminati di Agnano, relativo al campionamento ad alto volume per la determinazione delle diossine e furani in fase particellare svolto in data 12-13 settembre 2019 nei pressi del sito oggetto dell’incendio.

Incendio di pneumatici a Battipaglia, i dati

Il dato analitico si riferisce ad un periodo di campionamento di 24 ore. Al proposito, premesso che per i microinquinanti nell’aria ambiente non sono al momento stati stabiliti né a livello europeo, né a livello nazionale o regionale valori limite o soglie, uno dei pochi riferimenti in letteratura tecnica, esclusivamente per PCDD e PCDF, è costituito dalle linee guida della Germania (LAI-Laenderausschuss fuer Immissionschutz – Comitato degli Stati per la protezione ambientale), in cui si riporta il valore di riferimento di 0,15 pg I-TEQ/m3 per l’aria ambiente.

Il rapporto

Il rapporto di prova evidenzia, per il parametro PCDD+PCDF (espresso in pg I-TEQ/m3), un valore di concentrazione pari a 0,3393 pg I-TEQ/m3, superiore rispetto al suddetto valore di riferimento, compatibile con l’evento in corso. Saranno a breve pubblicati i risultati analitici relativi al successivo campionamento.


I DATI


 

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button